Berta

Liliana

"Il maestro deve essere un appassionato per appassionare"

Laureata in Filosofia e con laurea di più recente istituzione in “Scienze dell’educazione e della formazione”, a testimonianza di un costante interesse per il percorso pedagogico compiuto dall’essere umano nella sua crescita. Consegue il titolo di Regia in RAI. Insegna per 25 anni nella scuola Elementare di Stato e per 10 è  Direttrice Didattica dell’8°circolo di Bergamo. Lilliana si è formata, per la danza, sotto la personale guida della notissima Ballerina e coreografa Bianca Gallizia definita dal Corriere della sera “ Regina della danza” e del padre Angelo Berta, regista e capocomico della EIAR attualmente RAI di Milano. Nei duri anni dell’immediato dopoguerra, Monsignor Lombardi, a Ponte San Pietro, visto che la gioventù non aveva svaghi e si perdeva con i soldati in ritrovi poco adatti alla loro tenera età, offrì a Lilliana un prestigioso ambiente perché li impegnasse in una disciplina più decorosa ma che rispecchiasse la loro passione: la danza ! Divenne così pioniera del volontariato costituendo la prima scuola di danza in Bergamo, avvicinando le allieve all’arte di Tersicore. Ispirata dai pensieri espressi in “ Non dire mai basta” del Beato Palazzolo da : “Io non voglio melanconie, ma non voglio neanche tante pazzie o buffonerie o leggerezze”… Madre Fiorilde, giovanissima suora dell’Istituto Villaggio Teresa Gabrieli di Bergamo, invitò la Dott. Lilliana Berta a creare scuole, teatri e divertimenti per i ragazzi del villaggio. Si formò così un corpo di ballo che poté partecipare a concorsi di carattere regionale, riscuotendo riconoscimenti, coppe e medaglie con l’elogio della Curia vescovile. Dal 1961 al 1979 si ricordano: Orobichino d’oro 1° premio e Torre d’oro 1°premio. Col passare degli anni, le allieve si perfezionavano sempre di più, calcavano le scene dei teatri più importanti della regione, a Bergamo, ad esempio, quello del Teatro Donizetti. Si esibirono per la RAI TV vincendo il concorso “il microfono d’argento”. Il gruppo fu poi invitato dai dirigenti della RAI per danzare “la tarantella” nell’operetta “Scugnizza” alla quale partecipava la piccolissima Maria Angela Beltramelli. A questa esibizione seguì una scrittura per una tournée in Europa. Risultati notevoli, se si pensa che la palestra non era altro che un’aula dell’istituto con attrezzature di fortuna; i costumi erano confezionati meravigliosamente dalle suore stesse, ma con scampoli di stoffa regalati e i tutù… con tende di pizzo!! Nel frattempo le allieve crescevano; Maria Angela divenne presto l’assistente all’insegnamento di Lilliana e la piccola Ghislaine già muoveva i primi passi verso quella che sarà la sua considerevole futura carriera artistica. Nel 1976 Lilliana segue Maria Angela per la fondazione di Bergamo Danza, scuola di danza classica ed interpretazione musicale corporea. I tempi maturano e le esigenze cambiano, bisogna migliorare tutto, non ci si può più accontentare: Ghislaine esprime il desiderio di avere una scuola tutta sua, e ben presto apre la sua prima sede in Albano S. Alessandro, alla quale seguiranno quella di San Pellegrino e quella di Trescore Balneario. Nel 1982 a Modena partecipa al I° Convegno Nazionale Costituente L’associazione Insegnati Di Scuole Private Italiane, è così fondatrice dell’ANLID . Attualmente la Dott. Lilliana Berta segue con molta forza, vigore e attenzione la scuola Je Danse in tutte le sue sfaccettature, fiera dei risultati e di ogni singola allieva.  Le migliaia di allievi e danzatori ringraziano e si congratulano per il compimento del 60° anno di fondazione delle scuole di danza e sono lieti di festeggiare questo evento con la …“SIGNORA”.